Cosa Vedere a Budapest in 4 giorni

Scopri la nostra guida sul Cosa Vedere a Budapest in 4 giorni oppure nel weekend, abbiamo selezionato 14 luoghi esclusivi.

Scarica gratuitamente la nostra Guida Budapest in pdf

 

1) Parlamento Budapest ( Fermata M2 – Kossuth Lajos tér )

Cosa Vedere a Budapest in 4 giorni

Parlamento Ungherese Budapest

Affacciato sul Danubio, il principale edificio civile di Budapest nonché sede del Parlamento, fu realizzato tra il 1885 e il 1904 per celebrare la recente indipendenza del popolo ungherese.

L’edificio si ispira alla moda dell’epoca, dominata dall’architettura neogotica, e si distende lungo il fiume per oltre
250 metri di lunghezza, più del doppio della sua larghezza. A nord e a sud della cupola, caratteristica per il massiccio utilizzo di ferro, si sviluppano i settori che, al momento della fondazione, dovevano accogliere le due camere del parlamento. Oggi, con il vigente sistema parlamentare, le altre aree del complesso ospitano il Presidente della Repubblica e il primo ministro.

 

2) Bastione dei Pescatori ( Fermata Bus 16, 16A – Szentháromság tér )

Bastione dei Pescatori Budapest

Bastione dei Pescatori Budapest

Il Bastione dei Pescatori è situato nella parte settentrionale della collina di Varhegy (Quartiere del Castello), la parte più vecchia e storicamente più significativa di tutta Budapest.

Fu costruito tra il 1901 ed il 1903, nel luogo esatto dove fino a quel momento sorgeva un antico villaggio di pescatori. Dall’esterno si presenta come un sistema di bastioni realizzati in stile neoromanico e neogotico, costruiti su mura medievali pur senza aver mai avuto alcuno scopo difensivo. Sotto il Bastione si può visitare anche la cripta della chiesa di San Michele, menzionata per la prima volta nel lontano 1443. Stupenda, dalle sue terrazze, la vista di Pest e delle sottostanti rive del Danubio. Non a caso, nel 1988 il panorama di Buda con il Bastione dei Pescatori è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’UNESCO.

 

3) Ponte delle Catene Budapest ( Fermata Tram 2 – Széchenyi István tér )

Ponte delle Catene Budapest

Ponte delle Catene Budapest

Il Ponte delle Catene è una tra le più belle opere architettoniche dell’Ungheria. La struttura, realizzata in pietra e ferro, fu inaugurata nel 1849 su progetto dell’ingegnere scozzese Clark Adàm garantendo il primo collegamento tra le due parti della capitale ungherese, Buda e Pest separate per secoli dall’ampio alveo del fiume Danubio.

Come arrivare: il ponte occupa una posizione centrale della città. Dal lato “Pest” vi si giunge attraverso il Largo Roosevelt con il tram 2 e 2A e con gli autobus 16 e 105, che attraversano il ponte, mentre dal lato “Buda” vi si acceda da Piazza Clark Adàm con gli autobus n. 4, 16, 86, 105.

 

4) Citadella Budapest ( Fermata Bus 27 – Búsuló Juhász, Citadella )

Cittadella Budapest

Cittadella Budapest

Quando ci si trova in vacanza a Budapest é immancabile una tappa nella storica Citadella, sul monte Gellert, dalla parte di Buda.

L’antica fortezza austriaca che domina la città dall’alto è un interessantissimp sito storico, e allo stesso tempo da si
può godere di una spettacolare vista sul Danubio, il celebre fiume blu. Attualmente la Ciatdella è un centro turistico ricco di strutture come bar e ristoranti che offrono la cucina tipica ungherese, permettendo di gustarli mentre si ammira il panorama. Oltre ai punti di ristoro, la Citadella accoglie il cosiddetto Cortile Monarchia, in cui si può rivivere l’atmosfera del Novecento; molto bello anche il Museo delle Cere, posto in un ricovero antiaereo dell’1944 dove si può visitare anche una mostra relativa all’assedio di Budapest. A Cittadella sono continuamente allestite, inoltre, delle esposizioni temporanee, ad esempio di fotografia.

 

5) Chiesa di Mattia Budapest ( Fermata Bus 16, 16A – Szentháromság tér )

Chiesa di Mattia Budapest

Chiesa di Mattia Budapest

La Chiesa di Mattia rappresenta una delle più importanti costruzioni di Budapest ed è senza dubbio una delle maggiori attrazioni della capitale ungherese. Oltre a essere di una bellezza mozzafiato, deve parte del suo fascino alla posizione: è infatti posta su un’altura dalla quale si può ammirare il placido scorrere del Danubio.

La Chiesa, che in realtà è dedicata al culto della Madonna pur essendo conosciuta come Chiesa di Mattia dal nome di Mattia Corvino, re d’Ungheria, è stata costruita durante la seconda metà del Duecento e ha subito vari interventi di
restauro nel XIX secolo. E’ consigliato la visita verso la sera, o al tramonto, per poter assistere allo spettacolo della città che si illumina, uno spettacolo capace davvero di lasciare senza fiato!

 

6) Castello di Buda ( Fermata Tram 19, 41, N19 – Clark Ádám tér + Funicolare per Castello che si trova sempre nella piazza, oppure a piedi dalla Chiesa di Mattia )

Castello di Buda

Castello di Buda

Cosa Vedere a Budapest in 4 giorni se non il castello di Buda? lnserito tra i Patrimoni Mondiali dell’ Unesco, il quartiere del Castello di Buda si sviluppa intorno allo splendido Palazzo Reale nel distretto Buda. Ospita cinque musei, edifici storici, chiese ed un teatro. E’ il luogo ideale per bere un caffè, mangiare in uno dei numerosi ristoranti o comprare dei souvenir.

All’interno di questa piccola Cittadella dal fascino incantato il tempo sembra essersi davvero fermato, ed il suo silenzio surreale, a tratti interrotto dal suono melodico di qualche musicista ambulante, sembra davvero coinvolgere anche gran parte dei turisti che vi passano. Dal Bastione dei Pescatori e dalla Piazza della Galleria Nazionale si apre un meraviglioso panorama sulla città.

 

7) Piazza degli Eroi Budapest ( Fermata M1 – Hősök Tere )

Piazza degli Eroi Budapest

Piazza degli Eroi Budapest

Piazza degli Eroi è una delle piazze più importanti di Budapest.

Situata in fondo a viale Andrassy (Metropolitana M1), la piazza racchiude il Museo delle Belle Arti, il Palazzo delle Esposizioni e soprattutto il Monumento del Millennio, costruito in occasione del millesimo anniversario della conquista della patria. Questa piazza ospita periodicamente concerti e festival così come manifestazioni politiche ed eventi sportivi. La piazza è dominata da un’imponente colonna corinzia alta 36 metri sormontata dall’Arcangelo Gabriele che con le braccia distese verso il cielo innalza la Santa corona e la doppia croce del cristianesimo. Alla base si trovano le 7 statue equestri dei capi tribù magiari che hanno un ruolo determinante nella storia dell’Ungheria mentre le statue dei re e di altri importanti personaggi storici si trovano ai due vertici dei due colonnati semicircolari che si trovano ai lati del monumento centrale. Secondo la leggenda l’Arcangelo Gabriele apparve in sogno a Santo Stefano e gli offrì la corona d’Ungheria.

 

8) Museo delle Belle Arti Budapest ( Fermata M1 – Hősök Tere )

Museo delle Belle Arti Budapest

Museo delle Belle Arti Budapest

Il Museo delle Belle Arti di Budapest (in ungherese Szepmuveszeti Muzeum) conserva una delle collezioni di dipinti
più importanti al mondo, con opere che vanno dal Medioevo fino al Novecento ed abbracciano vari stili e vari esponenti delle più rinomate correnti europee. Al suo interno sono conservate opere di artisti italiani (tra i quali Giotto, Piepolo Raffaello e Tiziano), spagnoli (Velazquez, Murillo e Goya) francesi (Gauguin e Monet) e fiamminghi (Rembrandt). Sempre all’interno del Museo delle Belle Arti sono presenti anche una serie di sculture antiche, tra cui spiccano una statua equestre in bronzo attribuita a Leonardo da Vinci ed opere di altri importanti esponenti italiani
come Agostino di Duccio e Giovanni della Robbia. Apertura: Dal martedi alla domenica, dalle 10.00 alle 17.30

 

9) Museo Nazionale Ungherese ( Fermata M2 – Astoria )

Museo Nazionale Ungherese

Museo Nazionale Ungherese

Il Museo Nazionale Ungherese è uno dei musei più prestigiosi di tutta l’Ungheria, con le sue esposizioni che illustrano le vicende storiche della nazione magiara dalla genesi ad oggi.
Nato nel 1802 dalla collezione privata del conte Ferenc Széchenyi, oggi possiede più di un milione di oggetti di valore
artistico. Anche l’edificio che lo ospita conserva un importante significato storico-artistico. Si tratta infatti di uno degli palazzi di epoca classica più belli di tutta l’Ungheria, realizzato dall’architetto austriaco Mihály Pollack e sul ci timpano è raffigurata Pannonia, protettrice delle arti e delle scienze. Lo stesso edificio inoltre, ebbe un ruolo importante anche nel corso della rivoluzione del 1848-49, diventandone il simbolo assoluto.
Per questo motivo ogni anno, in occasione della festa nazionale del 15 marzo, il museo diventa uno dei centri del programma celebrativo. Il vero pezzo forte della collezione permanente è senza dubbio la Sacra Corona, che insieme a tutti gli altri simboli dell’incoronazione appartenuti al re Stefano, fondatore dello stato magiaro, è custodita all’interno della sala a cupola. Apertura 1 marzo – 31 ottobre 10-18 h martedì: giorno di riposo

 

10) Casa del Terrore Budapest ( Fermata M1 – Vörösmarty utca )

Casa del Terrore Budapest

Casa del Terrore Budapest

Terror Háza a Budapest ovvero la “Casa del Terrore” tra il 1944 e il 1956 ospitò i servizi segreti.

Il palazzo scelto per ospitarla è stato costruito nel 1880 in stile neo-rinascimentale e negli anni ’40 era la sede del Partito delle Croci Frecciate, stretti collaboratori della Germania nazista. è stato ristrutturato nel 2000 ed ora è un museo che vuole ricordare le vittime delle due dittature che hanno caratterizzato la storia ungherese del XX
secolo. Indirizzo della Casa del Terrore Budapest: 1062 Budapest, Andrássy út 60, (Metropolitana M1) – Sito web: terrorhaza.hu Orari e tariffe: Martedì-venerdì 10h-18h, sabato e domenica 10h-19,30h: circa 6€

11) Castello Vajdahunyad Vara ( Fermata M1 – Hősök Tere )

Castello Vajdahunyad Budapest

Castello Vajdahunyad Budapest

Costruito nel 1896 il Castello Vajdahunyad Vara è uno degli edifici più affascinanti di Budapest. Situato all’interno del parco Varosliget a Pest e circondato da un lago, che si trasforma in una pista di pattinaggio in inverno, è avvolto da un’atmosfera fiabesca.

Venne realizzato originalmente in legno e cartapesta per celebrare i mille anni di architettura del Paese, successivamente venne ricostruito in muratura, combinando più stili, dal gotico al barocco. All’interno ospita il Museo dell’Agricoltura, uno dei più grandi d’Europa.

 

12) Sinagoga di Budapest ( Fermata M2 – Astoria )

Grande Sinagoga di Budapest

Grande Sinagoga di Budapest

La Sinagoga di Budapest è situata sulla sponda di Pest della città, e più esattamente nel quartiere ebraico all’interno del distretto di Erzsébetvaros. E’ la sinagoga più grande d’europa, la seconda al mondo dopo quella di New York, con una lunghezza di 75 metri ed una larghezza di 27 metri. La sua capienza complessiva è di oltre 3.000 posti a sedere. Edificata tra il 1854 ed il 1859 in classico stile moresco, è anche la sede del Museo Ebraico, che conserva al suo interno una ricca collezione degli oggetti sacri della comunità ebraica di Budapest.

 

13) Basilica di Santo Stefano Budapest ( Fermata M1 – Bajcsy-Zsilinszky út )

Basilica di Santo Stefano Budapest

Basilica di Santo Stefano Budapest

La Basilica di Santo Stefano, o come troverete nella traduzione ungherese Szent Istvan Bazilika, è la chiesa più importante della città di Budapest. Eretta a partire dal 1850 e terminata non prima del 1905, la basilica è dedicata a Santo Stefano, fondatore nonchè primo re della città. Monumentale esempio di stile neoclassico, denota comunque nella sua struttura anche influenze neorinascimentali e barocche. La sua pianta, a differenza di quella classica delle basiliche, ha una forma a croce che la rende leggermente atipica nel suo genere.

L’aspetto più rilevante della Basilica di Santo Stefano è senza dubbio la sua maestosità. La cupola è alta ben 90 metri, mentre la sua capienza supera addirittura le 8.000 persone. All’interno della chiesa, oltre ad importanti dipinti, sculture e preziosi mosaici realizzati da artisti ungheresi, sono conservati anche i resti dello stesso Santo Stefano, e più precisamente la sua mano destra mummificata (Mano Sacra), custodita in una teca di vetro nei pressi dell’altare principale e reliquia venerata ogni anno da migliaia di fedeli.

 

14) Ospedale nella Roccia Budapest ( Fermata Bus 16, 16A – Szentháromság tér )

Ospedale nella Roccia Budapest

Ospedale nella Roccia Budapest

Bunker antinucleare ed ospedale segreto usato durante la Seconda Guerra Mondiale e poi in periodo di Guerra Fredda.

Dal 2007 viene occasionalmente aperto al pubblico, prima di assumere, definitivamente, il grado di museo e mostra
permanente a partire dal marzo del 2008. Oggi l’Ospedale nella Roccia è regolarmente inserito nei differenti itinerari turistici di Budapest, e visitato da numerosi turisti ogni giorno. Collocato praticamente sotto il Palazzo Reale di Buda e l’antico Quartiere del Castello, il suo complesso di grotte e cantine, profonde tra i 10 e i 15 metri, è lungo complessivamente circa 10 km. Al suo interno l’ospedale-museo conserva ancora oggi pressoché immutato il suo originale arredamento. I visitatori possono quindi vedere le attrezzature di un tempo ancora funzionanti, oltre che la mostra della storia della medicina di guerra con statue di cera che riproducono fedelmente alcune tra le più delicate emergenze belliche. Apertura da Martedì a Domenica: 10:00-20:00. Partenza dell’ultima visita: 19:00.

Scopri anche Cosa Vedere a Budapest in 3 giorni oppure 4 giorni.