Danubio di Szentendre

Danubio di SzentendreIl Danubio di Szentendre, ( in ungherese Szentendrei-Duna) è un ramo naturale del fiume Danubio in Ungheria, prevalentemente nella Contea di Pest, su un tratto più piccolo nella zona amministrativa della capitale di Budapest. A Visegràd, nella parte orientale del Danubio, si dirama alla destra dal ramo principale, dove dopo circa 32 chilometri, scorre verso l’area di Budapest. Il ramo principale e il ramo di Szentendre hanno in mezzo una grande isola, l’isola di Szentendre, inoltre, in entrambi i rami ci sono alcune isole più piccole.

Il traffico di merci fluviale evita in gran parte questo ramo, che è, alla luce della natura relativamente poco profonda del fiume, giustificato dalla protezione della qualità dell’acqua, dal momento che i pozzi costieri a lungo fiancheggiati situati lungo entrambi i lati del ramo del Danubio di Szentendre hanno un ruolo di primo piano, infatti circa due milioni di persone di Budapest e altre localitá si servono delle acque prelevate in questo tratto. Nell’approvvigionamento idrico dell’agglomerato metropolitano, che ospita un milione di abitanti. A causa di questo, la sua vicinanza a Budapest, il suo bellissimo ambiente naturale e non molto forte tocco lo rendono molto popolare tra gli appassionati di sport acquatici e gli amanti del turismo acquatico.

La lunghezza del ramo del Danubio di Szentendre è intorno i 32 chilometri, approssimativamente pari a 200-250 metri di larghezza. Il ramo è di solito poco profondo, quindi solitamente la navigazione fluviale viene effettuato solo da piccole imbarcazioni.

La costa è mescolata con ghiaia e argilla, e la sua temperatura dell’acqua aumenta nei periodi estivi più caldi sopra i 21-22 gradi centigradi. Anche se la balneazione è vietata per quasi tutta la sezione, può verificarsi su diverse sezioni di bagni di acque bianche più piccoli e tollerati. L’unica spiaggia all’aperto autorizzata del fiume si trova a Dunabogdàny.

La portata varia da 2 a 5 km/h per i normali livelli dell’acqua e può raggiungere i 10 km/h nel caso di un alto livello dell’acqua. Ci sono poche fasi in cui l’acqua non scorre in modo uniforme e forma vortici, quindi le acque possono essere descritte come sicure per gli sport acquatici con poca esperienza.